Categories: Astrofotografia

La Whirpool Galaxy M51

Whirpool: scontro tra titani

Whirpool Galaxy è l’insieme di due galassie che si stanno fondendo scoperta da Charles Messier nell’anno 1773. Venne appunto dominata M51 e inserita nell’omonimo catalogo dello scopritore. E’ un bellissimo oggetto del cielo Borelale, visibile però in condizioni particolarmente ottimali anche con un piccolo telescopio. Dista dalla terra circa 31 milioni di anni luce, ed è posizionata nella costellazione dei Cani da Caccia. Per realizzare questa fotografia, ho utilizzato uno scatto prova e con una leggera elaborazione sono stati visibili almeno i bracci della galassia. Si puo fare molto meglio!!!!! Ho utilizzato una canon 500d non modificata montata su skywatcher 200 e motatura EQ5, non adatta alla fotografia astronimica ma sono all’osservazione visuale.

Come osservare la Whirpool

La Galassia Vortice è una delle galassie più brillanti del cielo: è infatti abbastanza luminosa da poter essere osservata anche con un binocolo se la notte è propizia. Essa si mostra come una macchia chiara ovaleggiante; un telescopio amatoriale di piccole dimensioni è sufficiente sia per localizzare la compagna minore, sia per individuare l’alone esteso della galassia principale. Un telescopio da 150mm di apertura è sufficiente per poter osservare la struttura a spirale della Galassia Vortice.  Il braccio più notevole si trova in direzione ovest, ma l’andamento delle spire resta difficile da capire anche ad ingrandimenti maggiori.

La sua declinazione è settentrionale. Questa coppia di galassie si presenta circumpolare da gran parte dell’emisfero boreale. Quindi è ben in tutta l’Europa e parte del Nordamerica. Dall’emisfero australe invece è possibile osservarla anche da latitudini temperate medio-basse, ma resta sempre molto basso sull’orizzonte. Il periodo migliore per la sua osservazione nel cielo serale è quello compreso fra febbraio e agosto.

9 Luglio 2011 Località Sant’Orsola Nord Sassari

La Whirpool Galaxy M51
Massimiliano Scarzella

Laureato in Scienze Naturali ha sempre avuto la passione per la Natura e per la Scianza. È stato uno dei fondatori del Gruppo Astrofili Sassari nel 2009 coltivando negli anni l'Hobby per l'astronomia e l'astrofotografia.

Share
Published by
Massimiliano Scarzella

Recent Posts

Come riconoscere gli oggetti nel cielo: dal Catalogo di Messier al Nuovo Catalogo Generale

Il Catalogo di Messier Nel 1774, un astronomo francese di nome Charles Messier, pubblicò il Catalogo degli Oggetti celesti, originariamente…

9 mesi ago

La Fine dell’ Estate – report osservativo del 22/09/2017

Fine dell’ Estate: Seconda serata nella stessa Luna Nuova, erano anni che non capitava, sempre con Ivan che ormai penso…

11 mesi ago

Il Dark Frame: importanza e approfondimento

Il Dark Frame. In questo articolo prenderemo in esame una tipologia particolare di fotografia: il Dark Frame. In astrofotografia questo…

11 mesi ago

Come effettuare la guida con il cercatore e una webcam

Cenni preliminari Prima di parlare nello specifico di come effettuare la guida tramite il cercatore, vorrei spiegare come sono arrivato…

11 mesi ago

Le Macchie Solari, queste sconosciute… studio e disegno.

...Alla Scoperta delle Macchie Solari Cosa sono le macchie solari? Qualcuno di voi sarà portato a dire che sono delle…

1 anno ago

Ritorno a Monte Nieddu. Report del 18/07/2017

Dopo più di due anni , insieme ad un amico di Roma  in vacanza a Budoni, decido di rispolverare il…

1 anno ago