Categories: Astrofotografia

Nebulosa Testa di Cavallo

La Testa di Cavallo e la Nebulosa Fiamma hanno gradi di difficoltà fotografici differenti. La prima ha necessità di lunghe pose, la seconda, al contrario, appare quasi subito. Per realizzare questa immagine ho deciso di rimanere su scatti da 300 secondi, proprio per evitare di saturare la Nebulosa Fiamma, pena però la scarsa colorazione di IC 434, alle spalle della Testa di Cavallo.

Esposizione totale 45 minuti. Scattata da Uri (Sassari), febbraio 2017.

Testa di Cavallo

Nebulosa Testa di Cavallo
Distanza: 1500 anni luce
Tipo: Nebulosa Oscura
Esposizione: 45 minuti
Luogo e Data: Uri (SS) – Febbraio 2017
Catalogo: B33, parte oscura di IC434
Autore: M. Scarzella
Nebulosa Testa di Cavallo
Massimiliano Scarzella

Laureato in Scienze Naturali ha sempre avuto la passione per la Natura e per la Scianza. È stato uno dei fondatori del Gruppo Astrofili Sassari nel 2009 coltivando negli anni l'Hobby per l'astronomia e l'astrofotografia.

Recent Posts

Messier 4 – M4 – Ammasso Globulare – Global Cluster

Messier 4 - M4 - (noto anche come NGC 6121) è uno spettacolare ammasso globulare di circa 75 anni luce…

5 mesi ago

Messier 3 – M3 – Ammasso Globulare – Globular Cluster

Questo ammasso è uno dei più grandi e luminosi, ed è formato da circa 500.000 stelle. È situato a una…

6 mesi ago

Messier 2 – Ammasso Globulare – Globular Cluster

Il primo ammasso globulare aggiunto al catalogo di Messier si trova a circa 37.000 anni luce dalla Terra nella costellazione…

6 mesi ago

Messier1 – La Nebulosa Granchio – Crab Nebula

La Nebulosa Granchio (nota anche come Nebulosa del Granchio o con le sigle di catalogo M 1 e NGC 1952)…

7 mesi ago

Come riconoscere gli oggetti nel cielo: dal Catalogo di Messier al Nuovo Catalogo Generale

Il Catalogo di Messier Nel 1774, un astronomo francese di nome Charles Messier, pubblicò il Catalogo degli Oggetti celesti, originariamente…

7 mesi ago

Galassia dello Scultore: l’ultima scoperta in campo scientifico

L’universo ogni giorno ci stupisce con molteplici sorprese. L’ultima news della settimana è la scoperta, pubblicata sulla rivista Nature Astronomy, dell'osservazione…

8 mesi ago