Menu Chiudi

IC 434 scattata da Santa Caterina (OT)

La serata si presentava bene, pochi e leggerissimi cirri, un cielo terso, la campagna di Santa Caterina, priva, al tramonto, di luci artificiali che potessero creare problemi. Tutto questo finché, appunto, calava la sera. Maurizio mi aveva raccontato spesso di quel luogo, Santa Caterina di Calangianus, del quale lui, con la sua solita passione e tenacia, andava fiero, visto gli sqm davvero buoni. E in effetti, poco dopo il tramonto, con un sqm massimo di 21,10 la seduta prometteva bene. Mentre Maurizio osservava inizialmente la costellazione dell’Unicorno, appuntando  sul suo taccuino tutti gli oggetti celesti osservati e le loro caratteristiche, io iniziavo la sessione fotografica della Nebulosa Testa di Cavallo e andavo a impostare il software, Astro Photography Tool, programmando 3 ore di integrazione. Scattate le prime immagini, senza l’ausilio di filtri, vista la brillantezza delle stelle e il cielo scurissimo, e solo con la Canon 450d modificata per l’H Alfa, iniziavano le prime insidie: in un podere a circa 300 metri dalla nostra postazione si accendevano 6 potentissimi fari a Led che facevano calare inesorabilmente l’sqm. In più, dopo soltanto una mezz’ora dall’inizio della sessione, l’umidità toccava il 99%, con tanto di specchio secondario completamente zuppo. A quel punto, fu chiaro ad entrambi, che la serata finiva parecchio in anticipo. Risultato: solo mezz’ora di integrazione su un soggetto che necessitava ben altro.

Nebulosa Testa di Cavallo
Distanza: 1500 a.l.
Tipo: Nebulosa a Emissione
Esposizione: 30 minuti
Luogo e Data: Santa Caterina, Calangianus (OT) 03/03/2019
Catalogo: IC 434
Autore: Massimiliano Scarzella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *