I Pianeti: Saturno, Giove e Venere

Immagine ingrandita di Saturno e del suo anello

Saturno

Il primo dei tre pianeti presentati in quest’articolo è Saturno, secondo pianeta per Grandezza del sistema Solare. Ha un periodo orbitale di 29,45 anni, presenta 62 lune e 16 anelli. E’ composto per il 95% da idrogeno e per il 3% da elio, quindi facente parte della categoria Giganti Gassosi, nella quale annoveriamo anche Giove, Urano e Nettuno. E’ stato il mio primo oggetto osservato nel 2008 grazie al piccolo riflettore della Deagostini. A prima vista appare piccolissimo ma si distinguono già da subito i suoi anelli. Utilizzando uno strumento più adeguato può essere fotografato sia con webcam sia con reflex. Personalmente preferisco la seconda scelta. Con la webcam è possibile realizzare piccoli frame che poi possono essere sommati grazie ad alcuni programmi presenti sul web, in questo modo andiamo a ridurre, nel risultato finale, quel fastidio dato ovviamente dalle perturbazioni atmosferiche.

Con la reflex possiamo fare sia piccoli frame che foto singole, le migliori possono essere scelte e sommate oppure, come nel mio caso, elaborate direttamente.

Sassari, zona urbana, 5 Maggio 2011

Saturno così come si presenta alla reflex
Saturno in posizione verticale con l’anello visto di taglio

Giove

Giove ingrandito e fotografato da Sassari

Il secondo dei tre pianeti che vi presento è Giove. È il quinto pianeta del sistema solare in ordine di distanza dal Sole ed il più grande di tutto il sistema planetario: la sua massa corrisponde a 2,468 volte la somma di quelle di tutti gli altri pianeti messi insieme. È classificato, al pari di Saturno, Urano e Nettuno, come gigante gassoso. Ha 64 lune e 4 anelli. Il suo periodo orbitale è 11,86 anni. Giove può essere ripreso sia tramite webcam sia tramite reflex. Può essere osservato agevolmente con il più piccolo dei binocoli. A prima vista presenta subito le sue brillanti 4 lune Galileiane: Io, Europa, Callisto e Ganimede. Con uno strumento adeguato è possibile ammirare alcune striature della sua superficie, o se si è particolarmente fortunati, la grande macchia rossa. Io, purtroppo non ho avuto ancora questa fortuna. Sassari, zona urbana, 4 Luglio 2011

Immagine a colori reali e ingrandita del pianeta Giove
Bande colorate presenti sulla superficie gassosa di Giove
Ingrandimento del pianeta con l’ombra di una delle sue lune (Sassari)

Venere

Immagine della fas di Venere ripreso da Sassari

Tra i pianeti interni troviamo Venere che è il secondo pianeta del Sistema solare in ordine di distanza dal Sole con un’orbita quasi circolare che lo porta a compiere una rivoluzione in 224,7 giorni terrestri. E’ il pianeta più bello, luminiso dell’intera volta celeste. Lo si può ammirare al tramonto o alle prime luci dell’alba. Non inganni la sua bellezza, la sua superficie ribolle a 400°C, e la sua atmosfera è colma di gas e piogge di acido solforico. Questa è l’unico mio tentativo di immortalare Venere. Ed è stato anche un tentativo fortunato, visto che il momento della fase è stato propizio per riprendere una sorta di falce. Per rendere la foto meno accecante e brillante ho fatto uso di un piccolo filtro lunare che mi ha sforzato di parecchio l’intensità lunimosa. Sassari 27 Aprile 2012


Astrofilisassari

Massimiliano Scarzella :Laureato in Scienze Naturali ha sempre avuto la passione per la Natura e per la Scianza. È stato uno dei fondatori del Gruppo Astrofili Sassari nel 2009 coltivando negli anni l'Hobby per l'astronomia e l'astrofotografia.

Commenti Chiusi